L’Associazione

Una Zampa sul Cuore

Gestione dell’Oasi Felina di proprietà del Comune di Pianoro (BO)

 

Una Zampa sul Cuore nasce per volontà di un gruppo di persone che è da sempre attivo nel mondo animalista.
In data 20.12.2011 questo gruppo decide di costituirsi in associazione di volontariato con l’obiettivo di tutelare gli animali senza limite di specie e di territorio.

Art.2 dello Statuto – Scopi e finalità
L’Associazione opera in attività di volontariato inteso come espressione di partecipazione, condivisione e pluralismo, principalmente a favore di soggetti terzi ispirandosi ai principi della solidarietà umana, e si prefigge lo scopo di:

– promuovere e realizzare attività di cura, protezione ed accoglienza degli animali, in particolare gatti e cani, randagi o abbandonati al fine di favorire un rapporto rispettoso e equilibrato fra uomo e animale, anche nell’ottica della salvaguardia della salute pubblica;
– proteggere e accogliere gli animali, in particolare gatti e cani, abbandonati o randagi, tutelandone i loro diritti e la loro salute con l’obiettivo di darne in adozione il maggior numero possibile a persone o famiglie che si rivelino idonee e interessate;
– promuovere e diffondere la cultura del rispetto di tutti gli animali in generale.

Attraverso la propria attività l’Associazione si propone, inoltre, il perseguimento di finalità di pubblica utilità quali la tutela dell’ambiente e della tutela dell’incolumità delle persone, nonché la sensibilizzazione ad una maggiore coscienza civile.
In particolare, per la realizzazione dello scopo prefisso e nell’intento di agire in favore di tutta la collettività, l’Associazione si propone, a titolo esemplificativo e non esaustivo, di svolgere, in attività di volontariato ed a vantaggio della comunità, in maniera autonoma, o in collaborazione con altre associazioni, enti e soggetti privati aventi finalità simili e che condividano gli scopi e le finalità dell’Associazione, le seguenti attività:
a) gestire direttamente o tramite convenzioni con Enti Pubblici o Privati strutture di ricovero per gatti o cani randagi o abbandonati per accogliere gli animali abbandonati, fornendo loro cibo, rifugio ed assistenza veterinaria;
b) favorirne l’adozione presso persone o famiglie che risultino idonee, svolgendo a tal fine la necessaria opera di sensibilizzazione
c) assicurare con interventi quotidiani la sopravvivenza dei gatti e cani randagi, procurando loro cibo e ricovero, tenendo sotto stretta osservazione le loro condizioni di salute ed igieniche nell’habitat
d) contribuire alla salute collettiva garantendo ai gatti ed ai cani periodiche visite veterinarie e tutta l’assistenza possibile al fine di prevenire situazioni di pericolo per la salute pubblica
e) offrire collaborazione ai Servizi Sanitari per il censimento delle colonie feline e per la cattura delle gatte ai fini della sterilizzazione necessarie per prevenire e limitare il randagismo
f) promuovere la maggiore conoscenza possibile degli animali e della loro utilità per l’uomo, spesso anche terapeutica
g) sensibilizzare i cittadini ai problemi della tutela degli animali in generale e suscitarne con tutti i mezzi il rispetto
h) promuovere incontri, dibattiti, conferenze ed iniziative per l’approfondimento e la diffusione dei corretti comportamenti verso gli animali
i) intervenire nel salvataggio di animali in pericolo o maltrattati
j) stimolare l’osservanza delle leggi di protezione degli animali e promuoverne l’emanazione di nuove;
k) provvedere alla pubblicazione o alla distribuzione di opuscoli, stampati e materiali scientifici e divulgativi relativi alla conoscenza e alla necessità di proteggere gli animali
l) collaborare con tutte le iniziative, anche individuali, e con le Associazioni ed organizzazioni che perseguono scopi analoghi
m) svolgere ogni altra attività connessa o affine a quelle sopraelencate e compiere ogni atto od operazione contrattuale necessaria o utile alla realizzazione diretta o indiretta degli scopi sociali.